Resto al Sud - Come funziona l'agevolazione

I giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti nelle regioni del Mezzogiorno, che abbiano ottenuto l’esito positivo da parte di Invitalia della domanda di agevolazione, possono rivolgersi a Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale per la richiesta di un finanziamento.

Presenta la domanda di finanziamento.


La domanda di agevolazione, da inoltrare per via telematica a Invitalia, può essere presentata da singoli giovani o gruppi di giovani che, successivamente alla data del 21 giugno 2017, si siano costituiti o si costituiranno rispettivamente in ditte individuali o società, anche cooperative.

Il finanziamento complessivo è costituito dall’insieme delle somme erogate per garantire la copertura finanziaria del 100% del Programma di spesa – nei limiti delle spese ammissibili - per un importo massimo di 50.000 euro per ogni richiedente.

L’importo può arrivare fino ad un massimo di 200.000 euro nel caso di più richiedenti.

Le agevolazioni di Resto al Sud

  • Un contributo a fondo perduto pari al 35% del programma di spesa, nei limiti delle spese ammissibili.
  • • Un finanziamento bancario pari al 65% del programma di spesa, nei limiti delle spese ammissibili; il finanziamento bancario è assistito da un contributo in conto interessi erogato dal Soggetto Gestore (Invitalia S.p.A.)
  • La garanzia del Fondo di Garanzia per le PMI che assiste fino all’80% del finanziamento bancario concessa a titolo gratuito.

Come funziona il finanziamento bancario

  • La durata del finanziamento bancario è pari a 8 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento di 2 anni, corrispondente a 4 rate. La prima delle 4 rate potrà avere durata inferiore al semestre.
  • Il piano di ammortamento è composto da quote capitali costanti posticipate semestrali, a scadenze fisse.
  • L’Impresa rimborsa il finanziamento con il pagamento periodico di rate semestrali costanti posticipate scadenti il 30 giugno e il 31 dicembre di ogni anno.
  • Il tasso di interesse e l’importo delle singole rate rimangono fissi per tutta la durata del contratto.

la Banca esamina le domande di finanziamento sulla base dei propri criteri di merito creditizio, riservandosi piena discrezionalità in merito alla concessione o meno del finanziamento.

Ai fini della gestione dell’agevolazione, prima della stipula del finanziamento il beneficiario deve accendere presso Banca del Mezzogiorno due conti correnti:

  1. un conto vincolato destinato esclusivamente alla gestione del contributo in conto interessi.

    Su questo conto Invitalia accredita l’ammontare degli interessi maturati dal finanziamento bancario. A seguito della concessione dell’agevolazione, il beneficiario è tenuto a:

    • domiciliare presso la Banca l'erogazione del contributo in conto interessi, conferendo un mandato irrevocabile all'incasso dello stesso contributo sul Conto corrente vincolato per interessi acceso presso la stessa Banca finanziatrice, e

    • conferire alla Banca un mandato irrevocabile per il pagamento degli interessi, utilizzando il Contributo in conto interessi.

  2. un conto dedicato, sul quale il Soggetto Gestore (Invitalia S.p.A.) eroga il contributo a fondo perduto; tutti i pagamenti relativi al programma di spesa finanziato devono essere effettuati esclusivamente utilizzando questo conto dedicato.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento al Foglio Informativo. La concessione dei finanziamenti è soggetta a valutazione della Banca